Browse By

Ferrari Roma: La Nuova Dolce Vita del Cavallino

Ferrari Roma, questo è il nome dell’ultima arrivata a Maranello. Presentata proprio nella Città Eterna, la nuova supersportiva targata Ferrari è il perfetto connubio tra l’eleganza del passato e l’avanguardia del futuro.  

È inedito vedere una Ferrari sotto queste vesti. Il colpo d’occhio iniziale la fanno sembrare un’elegante GT inglese, come le ultime Aston Martin o Jaguar. Ma è proprio la ricerca di un nuovo canone stilistico che rende la Roma una delle più belle Ferrari prodotte negli ultimi anni.

DESIGN – La nuova Roma è caratterizzata da linee eleganti e levigate che le regalano un incredibile aspetto retrò ma allo stesso tempo la proiettano nel futuro. Una linea senza tempo, ispirata alle mitiche 250 GT Berlinetta Lusso ed alla 250 GT 2+2. Il frontale è molto basso e sinuoso grazie alle profonde nervature sul cofano ed alle feritoie laterali, nelle quali sono stati inseriti i gruppi ottici anteriori Matrix LED. Enorme lo spoiler inferiore in fibra di carbonio, perfettamente unito al frontale grazie all’ampia griglia esagonale dal design originale. La presenza del motore sull’anteriore ha reso necessario arretrare l’abitacolo, regalando però alla Ferrari Roma proporzioni armoniche che lasciano senza fiato. L’arco ricurvo del tetto collega elegantemente i volumi della vettura, creando un’unica linea che nasce nella mascherina frontale, percorre i marcati passaruota anteriori e culmina nella piccola coda posteriore. Il retro è la parte più moderna della Roma grazie a sottili fari a led che sono stati incastonati negli ampi passaruota posteriori. Sportivo l’estrattore inferiore in carbonio, che integra i 4 tradizionali terminali di scarico Ferrari.

Solamente una svista: la mascherina anteriore. Bisogna abituarsi a questo particolare e, probabilmente, una semplice griglia nera con il Cavallino Rampante al centro avrebbe reso la Ferrari Roma perfetta sotto ogni punto di vista. Angelo di Mella ha messo in atto questa modifica ed il risultato è sbalorditivo (scoprila nella galleria in fondo all’articolo).

INTERNI – L’abitacolo sembra l’interno di una navicella spaziale. La plancia ricurva si chiude al centro della vettura in due parti, spezzando in modo armonioso l’abitacolo. Al centro è stato inserito uno schermo verticale da 8,4 pollici sotto il quale si trovano i tasti del cambio, nello stesso stile di quello presentato sulla SF90 Stradale. Sia il guidatore che il passeggero possono vivere ancor meglio l’esperienza di guida grazie al display interamente digitale da 16 pollici presente nel cruscotto (per il guidatore) ed al nuovo Passenger Display dedicato invece al passeggero. Per evitare inutili distrazioni al guidatore, Ferrari ha dotato il volante della Roma di nuovi comandi touch intuitivi e facili da usare.

MOTORI E MECCANICA – La Ferrari Roma monta un V8 turbo da 620 cv e 760 Nm di coppia massima. Derivato dal V8 vincitore per 4 anni consecutivi del premio Engine of the Year, è il propulsore più potente del suo segmento. Grazie al Variable Boost Management, il motore è sempre pronto e sprigiona istantaneamente tutta la sua potenza non appena si schiaccia l’acceleratore. Il cambio è a doppia frizione ad 8 rapporti, molto rapido e adatto anche all’utilizzo quotidiano. Inediti il Side Slip Control 6.0 con manettino a 5 posizioni di guida, il Ferrari Dynamic Enhancer che controlla l’angolo d’imbardata attraverso l’impianto frenante ed il Gasoline Particulate Filter per regalare alla Roma un sound unico. Per non rovinare la linea, garantendo però la perfetta stabilità alle alte velocità, i progettisti hanno inserito un’ala mobile integrata nel lunotto posteriore.

Pulizia e sintesi, linee armoniose ed eleganti, tanta sportività e tecnologia. È impossibile descrivere la nuova GT della casa di Maranello con un solo aggettivo. Noi siamo totalmente innamorati della Roma ed orgogliosi dell’incredibile interpretazione che Ferrari ha mostrato al mondo intero del nostro Paese. Non esiste modo migliore per vivere la Nuova Dolce Vita.

Lascia un commento