Browse By

Ferrari SF90 Stradale, l’inizio di una nuova era

Anche Ferrari ha deciso di lanciarsi nel campo delle vetture ibride “comuni”. Il 29 maggio infatti è stata presentata la SF90 Stradale, la prima ibrida PHEV di serie targata Ferrari. Con questo nome la casa di Maranello vuole celebrare i 90 anni della Scuderia Ferrari, i cui anni di esperienza nelle corse hanno reso possibile lo sviluppo di una supercar da ben 1000 cv.

Ferrari SF90 Stradale ibrida

DESIGN – La nuova SF90 Stradale ha una linea filante e quasi minimalista. La carrozzeria sembra plasmata dal vento ed i progettisti hanno deciso di accantonare ogni tipo di appendice superflua. Il frontale basso ed affusolato è caratterizzato da un’ampia apertura nella parte inferiore del paraurti, che incanala l’aria lungo il cofano schiacciando così il muso a terra. I sottili fari a led sono ben integrati con due piccole prese d’aria posizionate sul paraurti, creando così due “C” che regalano carattere all’anteriore. Il cofano spiovente è ben raccordato con il resto della carrozzeria grazie ai passaruota sporgenti e marcati e grazie all’arco del tetto che ne riprende l’inclinazione. È proprio lungo la fiancatala zona in cui le nervature sono più marcate e, grazie a loro, la SF90 Stradale appare una vera e propria supercar, sportiva ed elegante. Nel posteriore emerge tutta la sua indole racing, partendo dal vistoso estrattore inferiore e lo spoiler superiore forato che permette ai flussi d’aria di incollare all’asfalto le ruote posteriori. Complessivamente la carrozzeria della SF90 Stradale genera 390 kg di carico aerodinamico a 250 km/h. L’unico aspetto che ci lascia un po’ perplessi è la forma dei 4 fari posteriori, che ricorda un po’ troppo quelli dell’ultima generazione della Chevrolet Camaro e che non si integrano al meglio con i vistosi terminali di scarico centrali.

Ferrari SF90 Stradale ibrida

INTERNI – L’abitacolo della SF90 Stradale introduce un layout completamente nuovo rispetto ai modelli precedenti. Le parole chiave sono ergonomia e tecnologia. Il volante è ora dotato di comandi touch che permettono di controllare tutte le caratteristiche della vettura attraverso i due soli pollici. Uno schermo interamente digitale, curvo e ad alta definizione da 16 pollici sostituisce il tradizionale cluster centrale. Il display dedicato al passeggero non è più posizionato orizzontalmente lungo la plancia, ma racchiuso in un caratteristico elemento centrale dove viene sfoggiato il nome del nuovo modello del Cavallino Rampante. Anche il tunnel centrale è tutto nuovo: ispirandosi al passato, i tasti del cambio automatico sono stati inseriti in una griglia che rievoca il cancelletto di selezione delle marce delle Ferrari manuali.

Ferrari SF90 Stradale ibrida

MOTORI E MECCANICA – La Ferrari SF90 Stradale è dotata di un V8 turbo in grado di erogare 780 cv, il più potente 8 cilindri prodotto dalla Ferrari, e di tre motori elettrici che forniscono altri 220 cv, portando così il totale alla strabiliante cifra di 1000 cv. Due unità elettriche sono state installate sull’assale anteriore, mentre l’MGUK, la restante unità elettrica, è stata collocata tra il motore endotermico ed il cambio doppia frizione a 8 rapporti. Quest’ultimo deriva direttamente dalla Formula 1, sia dal punto di vista del funzionamento sia da quello del nome. Questo sistema propulsivo inedito e complesso rende la SF90 Stradale la prima sportiva Ferrari a trazione integrale. Il tutto è gestito automaticamente da una centralina che gestisce i flussi di energia endotermica ed elettrica in base a 4 modalità di guida: eDrive, per circolare interamente in elettrico fino a 25 km, Hybrid, che ottimizza l’efficienza complessiva del sistema propulsivo, Performance, dove i motori elettrici lavorano per garantire maggior potenza al propulsore endotermico quando serve, e per finire Qualify, dove tutto il sistema lavora per raggiungere la massima potenza. Complessivamente la nuova SF90 Stradale è in grado di andare da 0 a 100 km/h in soli 2,5 secondi, da 0 a 200 km/h in appena 6,7 secondi e di toccare i 340 km/h di velocità massima.

Ferrari SF90 Stradale ibrida

Nuovi sistemi dinamici sono debuttati con la nuova ibrida Ferrari, come il RAC-e, ovvero il Regolatore Assetto Curva Elettrico, che regola istantaneamente la coppia erogata dai motori elettrici alle due ruote anteriori ampliando così il Torque Vectoring e lo Shut-off Gurney, che regola i flussi d’aria riducendo la resistenza o aumentando il carico verticale in base alle necessità.

Per non lasciare niente al caso, anche la chiave di accensione è stata ridisegnata e riprogettata per funzionare interamente in modalità keyless. Per gli amanti della pista, la Ferrari, per la prima volta, ha ideato un allestimento specifico. Il suo nome è Assetto Fiorano, e comprende gli ammortizzatori speciali Multimatic derivati dalle GT, rivestimenti e componenti addizionali in fibra di carbonio e titanio (che permettono una riduzione del peso di circa 30 kg, portando cosi il peso totale a 1540 kg) e pneumatici Michelin Pilot Sport Cup2, studiati per migliorare le prestazioni in pista.

La nuova Ferrari SF90 Stradale è la moderna reinterpretazione del passato e del presente in casa Ferrari, ma sicuramente sarà un’incredibile base per le Ferrari del futuro.

Lascia un commento