Browse By

Ferrari 488 Pista: il nome è una garanzia

Debutta l’erede della Ferrari 458 Speciale, la nuova 488 Pista. Basata sulla Ferrari 488 GTB, questa è la versione più potente e corsaiola della sportiva di Maranello. Verrà presentata ufficialmente al pubblico al prossimo Salone di Ginevra.

DESIGN – La carrozzeria riprende quella della 488 GTB ma l’aerodinamica evoluta l’ha resa più estrema. Il paraurti anteriore ha uno spoiler inferiore e prese d’aria più ampie, mentre il cofano anteriore è stato profondamente scavato. Grazie a queste nuove aperture i flussi d’aria vengono sfruttati al meglio: il raffreddamento del motore e dei freni è stato migliorato ed inoltre la vettura rimane più stabile alle alte velocità grazie alla maggiore deportanza. Lungo la fiancata spiccano le nuove prese d’aria del motore poste davanti alle ruote posteriori e le minigonne più scavate a forma di pinna. Per la parte posteriore, la Ferrari ha scelto di rimanere fedele alla tradizione evitando di inserire vistosi spoiler fuori dalla sagoma della carrozzeria. Per questo motivo i tecnici ed i progettisti hanno ridisegnato lo scivolo posteriore e la parte terminale della coda che ora sembra quasi sospesa. Grazie a queste modifiche, il fondo piatto e l’estrattore posteriore maggiorato, la deportanza è aumentata di circa il 20%. Complessivamente la 488 Pista appare più aggressiva e moderna rispetto alla 488 GTB, senza perdere però il classico stile Ferrari.

INTERNI – L’abitacolo rimane quasi invariato rispetto al modello “di serie”, ma ora è più corsaiolo e sportivo: i sedili e la plancia infatti sono rivestiti in Alcantara mentre gli inserti, il tunnel centrale ed il volante sono in fibra di carbonio a vista.

MOTORI E MECCANICA – La Ferrari 488 Pista monta un V8 biturbo da 3,9 litri dotato di 720 cv che le permette di scattare da 0 a 100 km/h in soli 2,85 secondi e di superare i 340 km/h di velocità massima. Il motore deriva da quello della 488 GTB ma ha ben 50 cv in più grazie all’impiego di bielle in titanio, un nuovo volano e turbocompressori migliorati. La trazione è rigorosamente posteriore. L’ampio uso della fibra di carbonio per i pannelli della carrozzeria e per i cerchi (optional) ha permesso di contenere il peso in meno di 1.300 kg, 1.280 per la precisione. Il V8 più potente mai montato su una Ferrari stradale, il peso contenuto e l’aerodinamica migliorata hanno reso la 488 Pista più reattiva rispetto alla GTB e più divertente da guidare, soprattutto in pista. Il sistema di scarico è tutto nuovo: molto criticato in passato perché dal suono troppo docile, ora lo ha reso più aggressivo ed intenso. È nuovo anche il sistema di controllo dinamico della vettura, il Side Slip Control di sesta generazione: grazie a molteplici sensori acquisisce informazioni dal motore, dal cambio, dalle sospensioni, dal volante e dai freni (Ferrari Dynamic Enhance) per migliorare le prestazioni della vettura.

La nuova Ferrari 488 Pista è diventata più moderna e cattiva grazie alle numerose modifiche aerodinamiche senza perdere però il classico fascino che caratterizza tutte le auto della casa di Maranello. Le migliori prestazioni ed i sistemi di controllo elettronico avanzati la rendono adatta sia all’uso stradale sia a quello in pista. Come per la vettura che sostituisce, la 458 Speciale, la 488 Pista sarà prodotta in numero limitato ad un prezzo di circa 250.000 euro.

GALLERY:

Lascia un commento